GIOVANILI
PICCOLI AMICI

ATTIVITA’ LUDICO MOTORIA ASI
PICCOLI AMICI 2012/2013/2014

PICCOLI AMICI

Risultati 3^ Giornata PICCOLI AMICI

  RISULTATO
POLISPORTIVA IONICAJUNIOR TARANTO5 - 0
ARSENAL TARANTOFORTITUDO GROTTAGLIE3 - 2
NUOVA TARASSTATTE3 - 3
ARSENAL TARANTONUOVA TARAS ACADEMY MILAN8 - 2

Classifica PICCOLI AMICI

PosSquadraPtsG.V.N.P.G.F.G.S.D.R.T.D.
1POLISPORTIVA JONICA5321012390
2ASD ARSENAL TARANTO5321013670
3ASD STATTE330303300
4ASD FORTITUDO GROTTAGLIE1301238-50
5ASD JUNIOR TARANTO UDINESE ACADEMY1201105-50
6NUOVA TARAS MILAN ACADEMY12011511-80

Classifica marcatori PICCOLI AMICI

N° RETIMARCATORISQUADRA

Prossima giornata PICCOLI AMICI

PROSSIMA GIORNATAPRIMA FASECAMPOORADATA
STATTEPOLISPORTIVA JONICASPORTING STATTE15.0013/12/18
NUOVA TARASFORTITUDO GROTTAGLIEROCCAFORZATA16.3011/12/18
JUNIOR TARANTOARSENAL TARANTOMEDITERRANEO16.0014/12/18

Squalifiche

 

Squalifiche in corso

Comunicazioni di servizio

Si specifica che è possibile tesserare con qualifica di atleta giocatori di sesso maschile e femminile, in quest’ultimo caso viene concessa la possibilità di inserire atleti di sesso femminile con età maggiore di un anno rispetto alla categoria prevista dal campionato di riferimento.

FASE DI RICONOSCIMENTO
Al Direttore di gara si dovrà presentare prima dell’inizio della gara la distinta/lista IN DUPLICE COPIA composta da massimo 16 tesserati con qualifica di Atleta contenente il Cognome, il Nome, la Data di Nascita ,il numero di maglia (OBBLIGATORIO) ed il numero della Tessera ASI. L’originale deve essere consegnato al Direttore di Gara e una copia al responsabile della squadra avversaria. Devono essere segnalati un numero massimo di DUE DIRIGENTI (NON ATLETI) che saranno ammessi nel recinto di gioco.
L’arbitro prima dell’inizio dell’incontro ed avvalendosi della collaborazione dei responsabili / dirigenti, deve effettuare il riconoscimento dei tesserati (compresi i ‘non atleti’) presenti negli elenchi consegnati precedentemente, attraverso i documenti validi d’identità con foto (AMMESSE ANCHE FOTOCOPIE) e relativi cartellini ASI che dovranno essere completi di fototessera a colori.
Al numero dei tesserati in distinta si possono aggiungere fino a N. 2 nominativi di Dirigenti

ART. 10 – SVOLGIMENTO DELLE GARE
Il C.O. redige i calendari sulla base delle indicazioni avute dalle Associazioni partecipanti e relative alle gare di casa. Resta sotto inteso che per le gare fuori casa tutte le
associazioni partecipanti dovranno rispettare le indicazioni degli ospitanti indicate. Settimanalmente sono diffusi tramite il Comunicato/Sito Internet, i luoghi, gli orari ed i
giorni di disputa delle gare.
E’ in ogni caso possibile da parte del medesimo C.O. apportare modifiche ad orari e luoghi per problemi organizzativi, anche dopo la pubblicazione del comunicato ufficiale.

Qualora un commissario di campo o un direttore di gara dovesse segnalare nella struttura di riferimento problematiche ,che possano compromettere il quieto e corretto svolgimento della gara (pubblico/tifoserie/non tesserati/varie) e che siano imputabili alla società cui la struttura è stata ‘assegnata’ per disputare le gare di ‘casa’ , il C.O.
assegnerà settimanalmente una struttura ‘sostitutiva disponibile’ a quella di casa per un periodo dipendente dalla gravità dei fatti segnalati.
A tal proposito il C.O. sottolinea che LA RESPONSABILITA’ OGGETTIVA delle azioni compiute anche al di fuori dell’attività sportiva dai soggetti su elencati o da soggetti non tesserati e/o squalificati dalla commissione disciplinare, volta a creare problematiche a questa organizzazione con azioni di varia natura, verrà imputata all’A.S.D. cui facilmente questi soggetti siano collegati e/o collegabili.
PENALITA’ IN MERITO ALLA RESPONSABILITA’ OGGETTIVA verranno attribuite in relazione alla gravità dei fatti ad insindacabile giudizio ed in piena autonomia regolamentare della COMMISSIONE DISCIPLINARE. Qualsiasi decisione della stessa in merito verrà inderogabilmente accettata dal C.O. e dai responsabili delle A.S.D.
firmatarie.
Per tanto si chiede cortesemente alle A.S.D., con particolare riferimento ai soggetti non tesserati/supporter/tifosi/GENITORI/soggetti con squalifiche a carico, di allontanare prontamente tali soggetti dalla struttura in cui la gara verrà disputata ma in generale dal proprio organigramma associativo al fine di prevenire problematiche
organizzative.

ART.11 – RECUPERO DELLE GARE
Sarà possibile richiedere il rinvio della gara prevista, entro 48 ore della data fissata da calendario. In caso contrario, questo C.O. sarà costretto ad assegnare la gara persa a tavolino alla società rinunciataria. I Recuperi verranno organizzati d’ufficio dal C.O. che, ogni 3/5 turni di gioco predisporrà un turno di riposo per favorire gli stessi.
Qualora la gara di recupero non dovesse svolgersi nel turno predisposto appositamente, l’ASD che dovesse risultare inadempiente perderà la gara a tavolino (quanto specificato è indipendente da quale delle due ASD abbia reso necessario il recupero inizialmente).
Le Associazioni/squadre che intendono chiedere il rinvio di gare sui tempi previsti dal calendario, dovranno (prima della pubblicazione sul Comunicato Ufficiale che stabilisce la gara) trovare preventivamente accordo tra loro e comunicarlo per iscritto agli organi preposti.

NON SARANNO PRESE IN CONSIDERAZIONE STRUTTURE PRIVE DI DAE E RELATIVO OPERATORE BLS-D COME PREVISTO DALLA LEGGE.

I CALENDARI potranno subire settimanalmente variazioni in relazione alle esigenze delle Associazioni relative alla sovrapposizione di gare FIGC e/o problematiche sopraggiunte sulla struttura e/o condizioni meteo estremamente avverse.
QUINDI VI CHIEDIAMO DI SEGUIRE LE INDICAZIONI RELATIVE A GIORNO/ORARIO/LUOGO DELLE GARE DI CASA, TENENDO PRESENTE CHE POTRANNO ESSERCI DELLE VARIAZIONI.
DI CONSEGUENZA L’ UFFICIALITA’ DEL GIORNO/ORARIO/LUOGO DELLE “PROSSIME GIORNATE” SARA’ COMUNICATA SETTIMANALMENTE SU COMUNICATO UFFICIALE inviato via mail e SITO INTERNET.