CAMPIONATO SERIE B2
Le squadre

Di seguito le squadre del nostro campionato di SERIE B2

Clicca sulla squadra per leggere le informazioni

ASD A.C.M. PROTOS FM

Passione, lotta, abnegazione per il compagno, spirito di gruppo, tenacia, dedizione al sacrificio, coraggio, intuizione, freddezza dinanzi alle decisioni importanti…..

Vivere insieme un percorso sportivo è porsi un obiettivo al centro di un “tutto” cui ogni componente di una squadra aderisce, nonché accettare la condivisione di tutto come si fa in una famiglia: delle sconfitte come delle vittorie, delle pesanti batoste come dei roboanti successi, della beffa subita a tempo scaduto per una papera del compagno ma anche del coniglio dal cilindro, estratto sempre da quel tuo compagno, che ti regala un insperato 1-0 sui titoli di coda; di un pareggio anonimo ma che sai per lo meno esserti servito per muovere la classifica, del punto “che è oro contro la capolista” e che ti fa esultare come per una vittoria, come anche di quel pareggio che vale 2 punti persi e proprio non ci voleva in una sfida che era assolutamente da vincere prima di un filotto arduo di partite che si avvicina; dell’ infortunio che ti tiene lontano dai campi da gioco, ma anche della vittoria dei compagni e della loro dedica nei tuoi confronti che in campo non ci sei potuto essere a soffrire con loro… Perché tu SEI uno di loro…..

E’ in tutte queste cose che lo sport arriva al cuore dei suoi attori avvicinandoli, protagonisti (giocatori) e non (allenatori/dirigenti/accompagnatori/tifosi), perché quando scegli di sposare una causa, di legarti a una squadra, sentirti parte di un “Uno” tante volte ti porta a spenderti come mai avresti pensato di fare per l’ altro, perché nell’ altro che ha bisogno del tuo aiuto rivedi te stesso nel momento del tuo, di bisogno….. E’ tutto questo proprio ciò che si propone di offrire il Torneo UISP dell’ Amicizia, cercando di preservare nel tempo questi valori “primitivi” e fondanti sempre al centro del suo circo cinematografico che inevitabilmente porta nel turbine della competizione anche un agonismo (a volte sano, altre meno…), una “garra”, una cattiveria sportiva che fanno da giusto quanto inevitabile sale della contesa.

Le storie di vita possono portare però a far sì che quello del calcio a volte non resti l’ unico contenitore in cui i suoi attori possano trovare quei valori e impegnarsi a difenderli. La storia di Carlo Vendittozzi (34 anni), Davide Cardellicchio (29) e Dario Panarelli (32) racconta infatti come al valore immenso dello sport sia talvolta possibile affiancare il valore altrettanto immenso della musica, anche qui per una giusta causa, anche qui a difesa di ideali nobili, come quello delle missioni umanitarie…..

Nel loro personalissimo percorso di fede infatti, i 3 giocatori della rinnovata ACM Investigazioni del patron Bruno Vendittozzi (papà di Carlo e cugino di Davide), prima di incrociare le loro strade sul rettangolo di gioco (per C.Vendittozzi e Cardellicchio si tratta in realtà di un ritorno, dato che avevano già giocato 5 anni insieme nel vecchio Circolo degli Amici di Antonio Carnevale ormai quasi un decennio fa), hanno iniziato da tempo a condividere la loro passione per la musica e coltivare il loro impegno nel sociale, aderendo attivamente all’ impegno profuso per le missioni cappuccine di Mozambico e Albania da un gruppo parrocchiale della Chiesa S.Lorenzo da Brindisi (TA) ormai attivo in tutta la Puglia da oltre 10 anni…

AKUSIMBA (www.akusimba.it), si chiamano, che in lingua originaria (mozambicana) significa “Coloro che lodano”, e lodare Dio è esattamente il dolce impegno cui i nostri amici con il resto del gruppo (che ad oggi conta quasi 20 componenti) si propongono di tener fede nei loro concerti e nelle loro animazioni itineranti che vengono invitati a tenere un po’ per tutto il tacco dello Stivale nel loro cammino di vita, animazioni (liturgiche) e concerti (di musica leggera e divertentismo) orientati come accennato prima all’ aiuto per la missione, ossia con ricavato devoluto interamente per i nostri amici meno fortunati di noi che altrove combattono quotidianamente per difendere il diritto all’ accesso a beni di primissimo consumo che per l’ Uomo dell’ Europa civilizzata sono banalmente a portata di mano (istruzione, salute, alimentazione, attrezzature di uso quotidiano di ogni genere, evangelizzazione…).

Nel loro percorso iniziato nel 2004 da un’ idea ispirata dallo Spirito Santo al parroco allora in carica nella loro parrocchia (Fra’ Francesco Monticchio), gli Akusimba hanno potuto così raccogliere, per mano di Sorella Provvidenza manifestatasi nella generosità di tutti i committenti dei loro vari appuntamenti, una cifra superiore alle 50mila euro (quasi 60mila), cifra che viene annualmente riaggiornata nell’ incontro annuale con il frate Segretario per le missioni cappuccine di Mozambico e Albania (attualmente e da quasi 5 anni è in carica Fra’ Antonio Imperato), che fa un po’ da trait d’ union tra la realtà del gruppo tarantino e la realtà dell’ Africa/Albania presentando al primo le necessità più stringenti e impellenti delle seconde e decidendo insieme, in un clima di preghiera, come suddividere il bottino annualmente ricavato verso i vari progetti (orfanotrofi, scuole, dosi anti-malaria, formazione studentesca, sostegno ai frati situati in loco, ecc…), luoghi che con l’ aiuto di altri collaboratori il Segretario si impegna a visitare e scandagliare costantemente…

Dei tre, C.Vendittozzi (centrocampista, una vita nel vecchio Circolo degli Amici prima di seguire il padre Bruno nell’ ACM Investigazioni negli ultimi anni) è il più anziano sia anagraficamente che per militanza, essendo stato uno dei fondatori iniziali, a meno di una parentesi di circa 4 anni in cui per motivi personali l’ attuale vice-presidente dell’ ACM Investigazioni ha preferito defilarsi un po’, prima di ritornare attivamente da quasi un annetto a questa parte, con il suo impareggiabile contributo in termini di voce, di aiuto bonghi ma soprattutto di verve e allegria sul palco, “accessori” che un gruppo musicale di stampo dilettantistico non può mai concedersi di perdere di vista, a maggior ragione se animato dalla gioia della rivelazione del messaggio di salvezza cristiano.

Fu nel volgere al termine del 2007 così che Carlo fece conoscere al gruppo il procugino Cardellicchio (centrocampista), istrionico personaggio della UISP noto ai più anche per le sue vicende extra-campo che lo hanno portato a diventare un po’ lo “zingaro giramondo” della B2 da 12 anni a questa parte con le varie casacche di Circolo degli Amici, Sedicinoni, ACM Investigazioni Turbato, Savio Taranto, Bar Caffè Fanelli Grottaglie e adesso ACM Investigazioni. Degli Akusimba Davide è l’ addetto alle tastiere oltre a fornire anche lui il suo contributo vocale.

Di data assai più recente è stato invece l’ arrivo di Panarelli (portiere), tanto negli Akusimba (di cui fa parte da “soli” 2 anni ma sin da subito con l’ attaccamento e lo spirito di servizio del veterano) quanto nel Torneo dell’ Amicizia (per lui questo è l’ esordio assoluto in UISP); con Dario diventano quindi 3 i giocatori attualmente dell’ ACM Investigazioni impegnati in questo percorso socio-umanitario Akusimba, anche se in realtà della squadra fanno parte anche altri ragazzi che da Akusimba sono transitati (tutti per periodi discretamente lunghi) nel corso degli anni, quali Marco e Fabio Vendittozzi (fratelli di Carlo) e Stefano Serafini, il quale tuttora non disdegna qualche collaborazione sporadica con il gruppo missionario a mo’ di unatantum… Già, perché Akusimba è un cantiere sempre aperto in cui i legami esistono e coesistono sempre e solo nella piena libertà del rispetto dell’ individualismo di ciascuno dei componenti e in cui in la porta è sempre aperta, sia per l’ ingresso di new-entries desiderose di affacciarsi al gruppo, sia per l’ uscita di chi può sentire il bisogno di staccare, momentaneamente o per sempre, sempre secondo il principio per cui “tutti sono importanti ma nessuno è indispensabile”, e soprattutto sempre animati dalla spinta a vivere il Vangelo, che è poi il fine originario che anima gli Akusimba in tutto e per tutto nella loro opera.

Opera di cui i primi beneficiari risultano essere proprio loro, stando alle parole di Cardellicchio: <Nel momento in cui sono salito per la prima volta sul palco con gli Aku, avevo nel cuore il proposito di fare qualcosa di buono per qualcun altro lontano da me km e km, qualcun altro che probabilmente non avrei mai conosciuto. Nel giro di una manciata di mesi mi resi conto in fretta che la prima persona di cui stavo facendomi benefattore ero in realtà me stesso, perché i beni materiali aiuteranno sicuramente qualcuno a vivere meglio per un po’, ma è solo vivere il Vangelo che può portare lentamente verso la gioia piena il tuo cuore. Ecco, testimoniare con gli Akusimba l’ amore di Dio attraverso la musica è sicuramente un canale privilegiato che mi ha aiutato a scoprire questo tesoro dentro me stesso, canale privilegiato per il quale non ringrazierò mai abbastanza il Padre per avermi chiamato a esserci>.

I nostri 3 amici portano così sul campo di gioco un bagaglio doppio, un bagaglio che contiene anche il dono che l’ esperienza Akusimba ha portato alla loro vita.

Quando il calcio, la musica e la missione si sposano nel sincero impegno alla fedeltà reciproca dunque, a venir fuori è un enorme inno di lode alla gioia e alla comunione fraterna, perché a diventare importante non diventa più “cosa” fai, ma “con chi e perché” lo fai.

ACM INVESTIGAZIONI

ACM INVESTIGAZIONI

ASD TEAM WATANKA

This is a text block. Click the edit button to change this text..

ASD ARTE BAGNO

This is a text block. Click the edit button to change this text..

ASD MONTEIASI CALCIO

ASD MONTEIASI CALCIO

ASD MONTEIASI CALCIO

L’Associazione Sportiva Dilettantistica Monteiasi (comunemente conosciuta come A.S.D. Monteiasi calcio) nasce nel 2008 da un’idea di tre amici, Marco Strusi, Antonio D’Onghia e l’esperto Giuseppe Dell’Anna, stanchi dell’assenza da anni di una squadra nel proprio paese. Il sodalizio giallorosso(colori sociali del paese) raggiunge l’apice dei suoi successi nel 2012 trionfando nel campionato di Serie B-2 con alla guida mister Angelo Chiloiro(subentrato a mister Vito Pignatelli nel 2010), conquistando la prima storica promozione in massima serie e riscrivendo, di fatto, la storia dello sport amatoriale a Monteiasi.

Monteiasi 1Attualmente, l’A.S.D. Monteiasi milita nel campionato di Serie B-1, l’atleta più
rappresentativo è capitan Ciro Quaranta con all’attivo oltre 70 gol nelle competizioni ufficiali UISP, mentre l’attuale presidente è Cataldo Orlando, storica figura del calcio locale e non solo. Infine, lo sponsor ufficiale della compagine giallorossa è il “Via Roma Café Monteiasi” di Francesco Caiazzo.

 

ASD MONTEIASI CALCIO

ASD MONTEIASI CALCIO

ASD CIRCOLO DEGLI AMICI

logo circolo amici

ASD CIRCOLO DEGLI AMICI

ASD FORENSE AVVOCATI - ACUSTICA CASATTA

dfgf

“Storica squadra del Torneo dell’Amicizia da oltre 20 anni, capitanata dall’Avv. Fabrizio Todaro, Dirigente irriducibile ed instancabile nell’organizzazione del proprio team sin dall’origine e dalla fondazione del sodalizio. Grazie a lui ed al collega Avv. Christian Spinelli valido altro Dirigente, unici reduci nel tempo della gloriosa squadra che vanta anni addietro anche una vittoria di Coppa Uefa, in barba all’incedere dell’età la compagine è ancora lungi dall’essere una mera partecipante “deamicisiana”, serbando ancora velleità di classifica e di piazzamenti finali che non tardano ad arrivare”.

ASD FORENSE AVVOCATI (2017/18)

ASD FORENSE AVVOCATI (2017/18)

ASD AMICI DI SEMPRE

This is a text block. Click the edit button to change this text..

ASD DUEFFE-A

This is a text block. Click the edit button to change this text..

ASD STELLA MARIS

This is a text block. Click the edit button to change this text..

ASD TERRAJONICA

This is a text block. Click the edit button to change this text..

ASD HARLEM CAFE' VILLA CASTELLI

This is a text block. Click the edit button to change this text..

ASD REAL FORENSE JONICA - LA KEBABBERIA

ORDINE AVVOCATI

ORDINE AVVOCATI

La U.S. Avvocati fu costituita 50 anni fa da gloriosi avvocati, molti dei quali ormai deceduti, che si erano sempre distinti oltre che nel campo forense anche in quello calcistico. Ricordo alcuni: l’Avv. Raffaele Catapano, l’Avv. Lucio Tommasini, l’Avv. Franco Miro, l’Avv. Renato Corona, e i notai Rocco D’Amore ed Ettore Leccese.

Da oltre 35 anni l’Avvocato Metta gioca in questa squadra e da 28 anni si onora di essere il presidente. La U.S. Avvocati ha partecipato per anni al torneo nazionale forense ed a tutti i tornei, sin dal primo, dell’amicizia con ottimi risultati. La squadra è impegnata nel sociale con partecipazioni ad avvenimenti di beneficenza ed è testimonial del

U.S. AVVOCATI (STAGIONE 2016/17)

U.S. AVVOCATI (STAGIONE 2016/17)

centro sociale di igiene mentale di Grottaglie con il quale svolge numerose attività in favore dei più bisognosi. Quest’anno l’U.S. Avvocati è stata sponsorizzata da IVAR SPA, grossa azienda che opera nel campo della idrotermica a livello nazionale ed internazionale.

Dalla stagione 2017/18 la squadra viene rilevata a Cristian Pagano, un veterano del sodalizio ionico,  cambia anche il nome in Real Forense Jonica – La Kebabberia.

ASD AMICI INGEGNERI

ASD INGEGNERI TARANTO

ASD INGEGNERI TARANTO

L’ASD Ingegneri Taranto, nasce a Taranto il 15/09/2006 dalla passione e dall’amicizia che un gruppo di professionisti ingegneri ripone nello sport e nell’ambito aggregativo socio-culturale ormai da diversi decenni. L’associazione eredita la storia della Rappresentativa di Calcio dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Taranto nata nel 1995.

Partendo da tutto ciò e con il continuo sostegno di tanti ingegneri tarantini (Mercurio, Mastroberardino, Luperti, Memmola, Santese, Buzzacchino, Tonti, Triarico, Dentico, Laganà e tanti altri) tale realtà ha ampliato il suo raggio di azione agli ambiti culturali e sociali. L’ASD Ingegneri Taranto riunisce, oggi,
ING. MEMMOLA EMANUELE (CAPITANO ORDINE INGEGNERI)

ING. MEMMOLA EMANUELE
(CAPITANO INGEGNERI TARANTO)

Ingegneri tarantini e non solo. Punti focali della nuova realtà sono la comune passione che unisce gli Ingegneri e le potenzialità aggregative dello sport che vanno di pari passo con i valori della cultura e dell’arte e con l’attenzione agli aspetti sociali: non a caso la nuova associazione è particolarmente sensibile a queste tematiche.

Lo spirito aggregativo e di appartenenza, che negli anni si è consolidato, porta diversi colleghi ormai lontano da Taranto per esigenze lavorative a contribuire alla crescita della categoria sia mediante la promozione di iniziative socio-culturali che con la loro presenza alle manifestazioni sportive a livello nazionale.

ASD MASTERFORM

This is a text block. Click the edit button to change this text..

ASD BIAGIOTTI FRIENDS BIRRA BAS

ASD BIAGIOTTI FRIENDS

ASD BIAGIOTTI FRIENDS

Un gruppo di amici, Ettore Carucci, Michele Rana e Alessandro Silvestrini, all’inizio del 2018 decidono di avviare un bel progetto: formare una squadra, in ricordo dello scomparso ma non dimenticato amico di 1000 battaglie Alessandro Biagiotti. Per attuare il non facile programma chiedono aiuto a Ennio Melucci, il loro mister e di Biagiotti per oltre 10 anni. La nuova formazione si chiama “Biagiotti Friends” e ai primi di maggio 2018, poco prima dell fine del campionato ASI, iniziano le amichevoli e poi si partecipa al Torneo “Ponte Girevole”. Tra la sorpresa generale della squadra, massa su in poco tempo, arriva in finale dopo aver battuto il Lizzano di A, la Petruzzi, vice-campione della B1 e il Veliero, ottima squadra di B1. La “rosa” è ben assortita, oltre a Silvestrini, Rana e Carucci, ne fanno parte elementi di collaudata esperienza come Alessio Peretto, Nicola Fanelli, Ninni Naclerio, Gigi Degennaro, Alessandro Ventrella e Peppe Bosa insieme a Coly, Rossi, Ingenito, Montervino, Nicandro, Valentino e Violante. In finale, allo Jacovone, si concretizza un traguardo insperato. La Biagiotti batte il forte Pulsano, di B1 con un secco 2 – 0, conquistando il trofeo del “Ponte Girevole” alla presenza della famiglia di Alessandro Biagiotti, donando lo stesso trofeo alla signora Debora. Si decide di continuare l’avventura e ci si iscrive alla B2. Una serie di circostanze negative, porta a una profonda trasformazione della “rosa” vincitrice del Ponte Girevole. In poco tempo si integra il gruppo e si parte per un’avventura lunga 32 giornate, ben più impegnativa e ricca di insidie, ma si spera di disputare un buon campionato, fidando sull’esperienza e la voglia di mettersi in gioco dei più esperti.

ASD LIFE BAR

lifeCOMINCIA UNA NUOVA AVVENTURA.
Da oggi comincia una nuova avventura per il neo Presidente dell’ASD LIFE BAR. Imprenditore Tarantino con un grande amore per il calcio. Già precedentemente patron di un altra ASD, con cui si toglie qualche soddisfazione ma senza concludere l’avventura per problemi societari, ci riprova nuovamente catapultandosi in una nuova avventura nei campionati amatoriali tarantini, con dedizione, passione e sopratutto serietà.
Serietà e gruppo sono i valori fondamentali per il Presidente.
Già all opera da qualche giorno, affiancato da una persona di fiducia e di esperienza, ha allestito una rosa di tutto rispetto, pronta a battagliare sui campi duri della provincia tarantina.
Non sarà assolutamente facile ma c’è la metterà tutta per onorare i colori della nuova società, Viola…come la squadra di cui è tifosissimo il padre.
E per questo che tutti i giocatori, collaboratori, allenatore e dirigenti augurano al presidente un grande in bocca al lupo per tutto e sperano in un anno pieno di soddisfazioni e vittorie.
Forza Viola!