ARTICOLO SETTIMANALE

CAMPIONATO

COMUNICATO STAMPA

COPPE ESTIVE  ASI 18/19 

 

COPPA PROV.: DE SANTIS CAMPIONE COPPA PROVINCIALE

COPPA DI LEGA:  RICCI F.C. STAGIONE DA INCORNICIARE

PONTE GIR.: CARACCIOLO SEGNA IL GOL CHE VALE LA COPPA

 

 

COPPA PROV., SEMIFINALI: DE SANTIS FAVORITA!

ASD DE SANTIS DONNA LUCIA

ASD DE SANTIS DONNA LUCIA

La super semifinale tra De Santis e Piemme Grafica non regala molte emozioni al pubblico, ma è bastato un gol per approdare in finale ai ragazzi di Pino Dellinoci: azione corale nel primo tempo che porta la firma di Fabrizio Pulpito, entrambi i portieri inoperosi per tutta la durata della partita. Nell’altra semifinale, si rivedono per l’ennesima volta British e Iacovone, ma questa volta vince la formazione di mister Careri: tutto si decide nella prima mezz’ora di gara, Lo Bianco sblocca le marcature e sul finire del primo tempo arriva il raddoppio della British D’Agostino grazie al rigore trasformato da Luigi De Bartolomeo. Prepariamoci ad assistere a una finale di grande spessore tecnico e agonistico tra De Santis e British.

FINALE

ASD DE SANTIS DONNA LUCIA

ASD DE SANTIS DONNA LUCIA

La super semifinale tra De Santis e Piemme Grafica non regala molte emozioni al pubblico, ma è bastato un gol per approdare in finale ai ragazzi di Pino Dellinoci: azione corale nel primo tempo che porta la firma di Fabrizio Pulpito, entrambi i portieri inoperosi per tutta la durata della partita. Nell’altra semifinale, si rivedono per l’ennesima volta British e Iacovone, ma questa volta vince la formazione di mister Careri: tutto si decide nella prima mezz’ora di gara, Lo Bianco sblocca le marcature e sul finire del primo tempo arriva il raddoppio della British D’Agostino grazie al rigore trasformato da Luigi De Bartolomeo. In finale arriva il trionfo della De Santis che s’incorona regina Provinciale A.S.I., ennesima finale persa dalla British D’Agostino che sperava di rivendicare la cocente sconfitta di Coppa Italia, vinta poi dall’ASD Iacovone Turbato. Ma passiamo alla cronaca del match, in quel di Roccaforza si sono sfidate due delle migliori squadre della massima serie A.S.I.. Il primo tempo si chiude sul risultato di parità, solo un’occasione limpida per la De Santis che spreca davanti alla porta, ma bravo il portiere della British il quale evita guai.  Dopo qualche secondo dall’inizio del seconda frazione di gioco, la De Santis

ASD BRITISH D'AGOSTINO F.C.

ASD BRITISH D’AGOSTINO F.C.

sblocca le marcature con l’euro gol di Daniele Latagliata, traiettoria imparabile per l’estremo difensore. La British accusa il colpo, la De Santis ha fretta di archiviare il risultato ma il palo nega il raddoppio. Il team di mister Careri ha una ghiotta occasione per ripristinare la parità con Luca D’Agostino ma Di Anna fa buona guardia. Il gol che surgela la vittoria finale capita sui piedi di Maggi che in contropiede si lancia a campo aperto verso la porta, si scarta il portiere e deposita la sfera dolcemente in rete. Al triplice fischio del direttore di gara, scoppia apoteosi in campo per i ragazzi di Pino Dellinoci che conquistano la terza Coppa Provinciale nel giro di cinque anni.

 

 

COPPA DI LEGA, SEMIFINALI: RIVELAZIONE RICCI F.C.!

RICCI F.C.

RICCI F.C.

Entrambe le semifinali terminano a reti bianche, solo la lotteria dei calci di rigori ha decretato le due finaliste. Dopo lo 0 a 0 tra Ricci F.C. e Samaflex, sorridono i ragazzi guidati da mister Dima Vittorio che trovano la gloria dagli undici metri, amarezza per i verdefluo del patron Troncone. Stessa sorte per la Virtus Calcio Taranto eliminata dopo lo 0 a 0 maturato nei minuti regolamentari, la dea bendata ha assistito l’Ardita due Mari di Marco Policicchio che, tra lo scetticismo di molti, arriva in finale. La partita conclusiva della Coppa di Lega vedrà contrapporsi i velocissimi ragazzi della Ricci e la tenacia dell’Ardita due Mari.

FINALE

ASD RICCI F.C.

ASD RICCI F.C.

Entrambe le semifinali terminano a reti bianche, solo la lotteria dei calci di rigori ha decretato le due finaliste. Dopo lo 0 a 0 tra Ricci F.C. e Samaflex, sorridono i ragazzi guidati da mister Dima Vittorio che trovano la gloria dagli undici metri, amarezza per i verdefluo del patron Troncone. Stessa sorte per la Virtus Calcio Taranto eliminata dopo lo 0 a 0 maturato nei minuti regolamentari, la dea bendata ha assistito l’Ardita due Mari di Marco Policicchio che, tra lo scetticismo di molti, approda in finale. Nella partita decisiva, la Ricci di mister Dima ha faticato non poco contro un’ostica Ardita due Mari, ma alla fine il risultato parla in favore dei lupacchiotti della Ricci. Primo tempo che termina sul risultato di 0 a 0 e con poche occasioni da segnalare. Nella ripresa la Ricci cambia copione e comincia a impadronirsi del campo, tante le chance sprecate dagli  attaccanti in maglia verde. L’Ardita regge bene gli attacchi avversari

ASD ARDITA DUE MARI

ASD ARDITA DUE MARI

ma la svolta arriva alla metà del secondo tempo con l’espulsione di un giocatore dell’Ardita, la Ricci approfitta della superiorità numerica e sblocca il risultato con D’Andria, nel finale arriva il raddoppio di Dell’Isola che congela il trionfo finale. La coppa finisce tra le braccia della neo matricola della Ricci F.C., dopo la mancata promozione in A, arriva un finale dolce per i ragazzi del responsabile Marco D’Andria, quest’ultimo già all’opera per la prossima stagione con un solo obiettivo, la Serie A.

PONTE GIREVOLE, QUARTI DI FINALI: CINQUINA NEW TEAM

ASD NEW TEAM

ASD NEW TEAM

La New Team di Piero Prete si presenta in ottima forma contro la compagine di mister Basile, l’Ordine Ingegneri subisce un’imbarcata di gol: super protagonista il giovane Palumbo Angelo autore di una tripletta, c’è spazio anche per Battista e Prete, nel primo tempo arrivano le segnature di Mancini e Cristofaro che in un primo momento hanno impensierito gli avversari. Tra Team Watanka e Programma Sviluppo termina in parità, 1 a 1: in gol rispettivamente Di Cuia e Caracciolo, ai rigori sorridono i ragazzi guidati da Proto. Gara frizzantina tra Paolo VI e Festilandia Lama, 1 a 1 nei sessanta minuti regolamentari: in gol Miccoli Marco per i biancoverdi, Scarci a segno per il Paolo VI, ma dal tiro dagli undici metri passa la formazione di Armando Lo Conte. Altro pareggio segnalato tra Angeli Custodi e Amici di Sempre, gara terminata a reti bianche: la dea bendata ha assistito i blancos capitanati da Gallitelli.

SEMIFINALI: RIGORI FATALI PER ANGELI CUSTODI

ASD ANGELI CUSTODI

ASD ANGELI CUSTODI

Semifinali di buon livello tra Angeli Custodi e Programma Sviluppo, non si va oltre l’ 1 a 1: in vantaggio gli orange di Proto grazie alla rete di Caracciolo, Programma Sviluppo salvata in diverse circostanze dal proprio portiere Baldeh Musa. Sfortunata Angeli Custodi ma con caparbietà e pazienza trova il gol del pari con la zampata di Curcio. La lotteria dei rigori ha favorito la squadra di capitan Calderone, dopo una lunga serie di rigori calciati dove si sono distinti gli estremi difensori per le loro parate. L’altra semifinale non ha deluso le aspettative, anzi, ha regalato tanti gol e colpi di scena. Il match si apre a favore della New Team che costruisce un doppio vantaggio con la doppietta di Orlando Fabio. La Festilandia Lama reagisce bene al doppio colpo ricevuto e ribalta la situazione con la doppietta di Avantaggiato e il gol di Sgobio, ma le sorprese non finiscono quì. La New Team trova la forza di pareggiare con Corona e successivamente arriva anche al gol vittoria firmato da Prete Davide.

FINALI: PROGRAMMA SVILUPPO VINCE A SORPRESA

ASD PROGRAMMA SVILUPPO

ASD PROGRAMMA SVILUPPO

La finale tra Programma Sviluppo e New Team non ha entusiasmato il pubblico presente in tribuna, la formazione di Piero Prete parte favorita sia per la differenza di categoria e sia per il percorso svolto sin dalla fase a girone. La troupe del patron Giovanni Proto, nonostante una modalità di gioco poco convincente, riesce a strappare la coppa alla New Team grazie al match winner Caracciolo Francesco, quest’ultimo trafigge la retroguardia avversaria a un quarto d’ora dalla fine del match. Si chiude con un ampio sorriso la stagione di Programma Sviluppo che porta in bacheca una coppa dal grande valore storico, la società, dopo aver raggiunto questo traguardo importante, sta già preparando la prossima stagione con grandi obiettivi all’orizzonte.

 

 

 

 

SUPERCOPPA DISCIPLINA 2019

VINCITORE SUPERCOPPA DISCIPLINA (ASD STUDIO DENTISTICO CAPUTO)

VINCITORE
SUPERCOPPA DISCIPLINA
(ASD STUDIO DENTISTICO CAPUTO)

Come ogni anno, la Supercoppa Disciplina racchiude le quattro che si sono distinte durante il Campionato Amatori e in Coppa Italia. Nella scorsa edizione ci fu la sorpresa del Monteiasi in Team del duo Stusi-Boccassini che vinse la Coppa tra lo stupore di tutti, anche quest’anno c’è stata una rivelazione.   Le quattro squadre vincitrici della Targa Disciplina delle rispettive Serie e della Coppa Italia sono: Studio Dentistico Caputo (Serie A), Ordine degli Ingegneri (Serie B1), Team Watanka (Serie B2) e Iacovone Turbato (Coppa Italia). Parte favorita la formazione guidata da mister Antonio Quarto, freschi campioni della Coppa Italia e con un organico di un certo spessore. La prima gara vede subito lo Iacovone Turbato vincere 2 a 0 contro la matricola del patron Pisto, mentre tra Team Watanka e Caputo non si va oltre lo 0 a 0. Nella seconda giornata, lo Iacovone capitola inaspettatamente contro la formazione di mister Murianni, vittoria di misura per gli albiçeleste. Gli undici guidati da Peppe Marangella trovano il successo contro l’Ordine Ingegneri portandosi in testa alla classifica, a pari merito con la Caputo.

ASD ORDINE INGEGNERI TARANTO

ASD ORDINE INGEGNERI TARANTO

Lo Studio Dentistico, nell’ultima giornata, riesce a trovare la vittoria che congela la coppa, il 2 a 0 rifilato al team di Pisto va volare in alto la troupe del D.S. Luciano Ventruti. Lo Iacovone del patron Petruziello chiude la manifestazione con una vittoria inutile ai fini della classifica, si spezzano i sogni del Team Watanka che perde 2 a 0 e termina il proprio percorso al terzo posto. C’è grande gioia per lo Studio Dentistico Caputo, ormai una realtà ben consolidata nella massima serie del Campionato Amatori ASI, il presidente Fabio Caputo ha apprezzato molto l’obiettivo raggiunto dai suoi ragazzi, con l’augurio di potersi riconfermare anche per la prossima stagione e puntare a qualcosa che vada oltre la salvezza.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

COPPA AMATORI

PRIMO CLASSIFICATO COPPA AMATORI (ASD DE SANTIS)

PRIMO CLASSIFICATO COPPA AMATORI
(ASD DE SANTIS)

A differenza della passata edizione, dove in finale arrivarono la F.F.F. Automobili Perrone e la Virtus Calcio Taranto (quest’ultima vincitrice del torneo), quest’anno le due finaliste sono la corazzata De Santis e l’insidioso Iacovone Turbato. Sono entrambe due squadre di altissimo livello, ma la De Santis ha dimostrato di avere una spanna superiore a tutti, lo Iacovone si rivela, come sempre, una squadra con un grande spirito di sacrificio e determinazione. Nella prima frazione di gioco il match termina 1 a 1, un rigore per parte realizzato da Catapano per i verdi e dal capitano Ricciardi per i campioni provinciali ASI 18/19. Nella ripresa arriva la svolta, uno due micidiale di Fabrizio Pulpito, il numero 32 sigla una doppietta che manda in paradiso la De Santis. Lo Iacovone cerca di complicare la vita agli avversari e nel finale riapre clamorosamente il risultato con la rete di Pentassuglia, dimostrando grande carattere e voglia di lottare sino all’ultimo minuto di gioco. Passati i minuti regolamentari, la De Santis di Pino Delli Noci si aggiudica il terzo trofeo stagionale che va ad aggiungersi allo scudetto e alla Coppa Provinciale. Non possiamo parlare di “triplete” per la mancata vittoria in Coppa Italia, ma l’operato della De Santis è da considerasi impeccabile, una squadra al momento insuperabile e con tanta fame. Il prossimo obiettivo stagionale sarà la

ASD IACOVONE TURBATO (2° POSTO)

ASD IACOVONE TURBATO (2° POSTO)

conquista del titolo di Campione Nazionale ASI, la ciliegina sulla torta che andrebbe a completare questo progetto voluto fortemente dal D.S. Gianluca Catapano, uno dei principali protagonisti che, dietro le quinte, ha  messo la propria firma su queste tre coppe. Nonostante la sconfitta, la stagione dello Iacovone Turbato può considerarsi ampiamente positiva, con una Coppa Italia vinta ai rigori e due finali sfumate. Il responsabile Armando Petruziello sta già lavorando per allestire al meglio la rosa e lo staff tecnico che prenderà parte al prossimo campionato amatori, con la voglia di migliorarsi anno dopo anno e magari con qualche trofeo in più da mettere in bacheca.

 

 

 

 

 

COPPA ITALIA ASI 2018/19 

FINALE: IACOVONE AL SETTIMO CIELO, TABU’ COPPA PER LA BRITISH

ASD IACOVONE TURBATO (1°POSTO)

ASD IACOVONE TURBATO (1°POSTO)

Si chiude con un grande finale la manifestazione denominata Coppa Italia, un percorso lungo che ha visto due squadre blasonate arrivare in fondo saltando molti ostacoli e insidie, ma solo una ha alzato al cielo l’ambito trofeo. La finale tra British D’Agostino e Iacovone Turbato è stata una sfida nella sfida, tanti ex di lusso in ambe due le squadre. Sulla carta, partiva favorita la troupe allenata di mister Careri che schiera in campo la miglior formazione, nonostante la pesante assenza a centrocampo del veterano Angelo Cervino, lo Iacovone di Antonio Quarto si affida ai piedi fatati dell’estroso Daniele Chirico e al carisma di Rudy Catapano. Il primo tempo è di marca British, uno due micidiale che porta la firma di Luca D’Agostino il quale sigla una doppietta, la difesa dello Iacovone si fa trovare impreparata. La finale sembra ormai in pugno della British, mister Quarto opta sul finire della

ASD BRITISH D'AGOSTINO (2°POSTO)

ASD BRITISH D’AGOSTINO (2°POSTO)

prima frazione due cambi, in campo fa il suo ingresso Armando Petruziello che, nonostante le 47 primavere e i vari acciacchi, si rivelerà decisivo durante la ripresa. Nel secondo tempo si registra un leggero calo di tensione per i british boys, dopo nemmeno un minuto di gioco arriva il gol che riapre la partita ad opera di Gaetano Galeandro, l’ex di turno sfrutta una corta respinta del portiere e di testa insacca il pallone del 2 a 1. La British accusa il colpo e subisce la rete del 2 a 2, capolavoro di Angelo Piepoli che si esibisce in una rovesciata, stile Cristiano Ronaldo, senza lasciare scampo all’estremo difensore. La squadra di capitan Schinaia prende fiducia e coraggio, si ribaltano gli equilibri della gara, e l’ingresso di Coppola ha creato scompiglio nella difesa avversaria, suo il gol che porta alla completa rimonta dopo un doppio svantaggio che suonava ormai come una sentenza. Quando tutto

CHIRICO - PETRUZIELLO (RITIRO TARGA DISCIPLINA COPPA ITALIA)

CHIRICO – PETRUZIELLO (RITIRO TARGA DISCIPLINA COPPA ITALIA)

sembrava finito, in zona recupero arriva il clamoroso 3 a 3 della British firmato da Renato Picci il quale sfrutta un errore difensivo. I calci di rigori hanno deciso la sorte delle due squadre, ma il vero protagonista è stato Antonio Cleti, decisivo con due parate che hanno sancito la vittoria finale. Lo Iacovone Turbato si porta a casa la Coppa Italia, il patron Petruziello ritira anche la Targa Disciplina insieme al capitano Daniele Chirico. Trofei personali anche per Cleti e Coppola, ritirano rispettivamente il miglior portiere e il miglior realizzatore, presente anche il sempreverde Ettore Carucci, portiere della Biagiotti Friends, che ritira il premio di miglior portiere della 1° fase a gironi della Coppa Italia. Il finale si chiude con le interviste ai protagonisti della finale che verranno pubblicate in seguito, non perdetevi il video con gli highlights della partita.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CAMPIONATO “OVER 40″ ED. 2019

LA DUEFFE-A PIEGA 3 A 1 AMICI ASI, POKER TIPOGRAFIA

ASD DUEFFE-A

ASD DUEFFE-A

La Tipografia Desy prosegue nella sua striscia vincente, quinto risultato utile consecutivo, i ragazzi di Biagio Fusco calano il poker contro la Forense Avvocati e volano in cima alla classifica totalizzando undici punti in cinque gare: a segno Viola, Silvestrini e Magrì, quest’ultimo autore di una doppietta, per Forense arriva il gol della bandiera firmato da Scaligina. Ancora un k.o. per Amici Asi, un trionfo coi fiocchi per Dueffe-A che si piazza al secondo posto: la matricola di Dino Spataro rifila un tris siglato dalle reti di Laneve, Quercia D. e Quercia F., per Amici Asi trova il gol D’Alconzo. La squadra di Alessandro Palumbo dovrà ricaricare le batterie e provare a smuovere la classifica vincendo nel recupero contro la Forense Avvocati.

 

 

 

 

 

CALCIO GIOVANILE “S.S. 2018/19″
COPPE: IN TRIONFO LA JUNIOR TARANTO DI PINO RICCI

 

ASD STATTE (CAMPIONI ESORDIENTI)

ASD STATTE (CAMPIONI ESORDIENTI)

Terminati con successo i Campionati Giovanili targati ASI, ma le attività hanno avuto un seguito anche nella fasi finali con le Coppe Estive. Partiamo dalla categoria esordienti, ripercorrendo in breve la fase a gironi dove lo Statte e la Nuova Taras hanno vinto i rispettivi gironi strappando il pass per le semifinali. I quarti di finali hanno visto due scontri a incrociare, la seconda classificata del girone A ha giocato contro la terza del girone B, mentre la terza del girone A ha affrontato la seconda del girone B. La prima sfida ha visto l’Academy Grottaglie contro la Junior Taranto, i ragazzi di mister Mannavola hanno vinto di misura grazie ai timbri di Rizzi e Vitulli, invano il gol di Mero. L’Arsenal Taranto accede alla semifinale eliminando la Fortitudo, la squadra del patron Rocco Ferrarese ha

ASD JUNIOR TARANTO (CAMPIONI PRIMI CALCIO 2010/11)

ASD JUNIOR TARANTO (CAMPIONI PRIMI CALCIO 2010/11)

incrociato sulla strada la Nuova Taras spazzandola via con un perentorio 6 a 0: la goleada si apre con la rete di Pugliese, a seguire arrivano le marcature di Fago, Basile e Lenti, quest’ultimo autore di una spettacolare tripletta. In semifinale finiscono i sogni di gloria per la Junior Taranto che soccombe sotto i colpi di un fortissimo Statte, il team di Iacca conquista meritatamente la finalissima: cinquina firmata dai gol di Solfrizzi, Valentini, Scarci e dalla doppietta di Pertoso, per i rossoblu arriva il gol della bandiera di Cristina. La finale ha catturato l’attenzione di molti tifosi che hanno sostenuto fino alla fine le rispettive squadre, tra Arsenal Taranto e Statte finisce 3 a 3 tra gli applausi di tutti: doppietta di Lenti e gol di Iorio per la formazione di Perelli, stattesi a segno con il gol di Del

ASD ARSENAL TARANTO (CAMPIONI PULCINI)

ASD ARSENAL TARANTO (CAMPIONI PULCINI)

Sole e la doppietta di Pertoso, il trionfo arriva solo dopo i calci di rigori che hanno visto sorridere lo Statte. Nella categoria Pulcini si sono distinti Arsenal Taranto e Statte che hanno vinto i rispettivi gironi, ai quarti hanno avuto un rilievo notevole il derby di Grottaglie e di Taranto. Nel primo incontro da segnalare il largo successo della Fortitudo che ha liquidato 7 a 1 l’Academy Grottaglie: poker personale per il super protagonista Cometa Pietro, c’è gloria anche per Panzetta, Mandrillo e Vestita. Nasce un 3 a 3 pirotecnico tra Junior Taranto e Nuova Taras: in gol Vagali, Vitti e Camposano, la Nuova Taras viene trascinata ai rigori dalla tripletta di Lecce Loris, la dea bendata ha assistito i ragazzini di mister Oriolo che volano in semifinale. La Fortitudo cade rovinosamente contro l’Arsenal Taranto, pesante il passivo che ha travolto il sodalizio di Grottaglie, stessa sorte per la Nuova Taras che capitola contro lo Statte: un 7 a 1 firmato dalle reti di Tavilla, Patti, D’Agostino e dalle doppiette di Solfrizzi e Maurizio, Vagali trova il gol della bandiera. Ancora una volta la finale ripropone Statte e Arsenal

NUOVA TARAS A - NUOVA TARAS B (PRIMI CALCI 2011)

NUOVA TARAS A – NUOVA TARAS B (PRIMI CALCI 2011)

Taranto, ma questa volta trionfano i pulcini guidati da Gianluca Olivieri che superano 2 a 1 l’insidioso Statte: decisive le marcature di Cardone e Valentini i quali hanno portato la coppa nella bacheca della società ionica, non basta il gol di Solfrizzi a evitare la disfatta. Nella categoria Primi Calci 2010/11 arriva il netto trionfo della Junior Taranto in finale, dopo aver conquistato la leadership del girone B, mentre nel girone A domina l’Arsenal Taranto. Ai quarti lo Statte archivia la pratica Fortitudo Grottaglie con un sontuoso 12 a 0, mentre la Nuova Taras asfalta la compagine martinese: le doppiette di Ricci e Migale smontano la difesa della Valle D’Itria, c’è gloria anche per Mega. In semifinale lo Statte fallisce l’appuntamento contro la Junior Taranto, il

ASD ARSENAL TARANTO

ASD ARSENAL TARANTO

team guidato da mister Sergio Luca vola in finale: in evidenza Raffo Marco autore di una tripletta, a segno anche Calderone, non sono bastate le reti di Lucarella e Convertino. L’altra semifinale ha visto sorridere la Nuova Taras che ha superato, seppur con un po’ di fatica, l’Arsenal Taranto: gol vittoria timbrato da Oriolo Vincenzo, vero trascinatore della sua squadra. In finale però esce fuori l’orgoglio e il carattere dei piccoletti della Junior Taranto che affondano il naviglio della Nuova Taras: in gol Iaquinta, Marzo, Toscano e Raffo doppietta, questa volta i gol di Oriolo non bastano a evitare la cocente sconfitta. Nei Primi Calci 2011, la finale ha preso le sembianze di un derby in famiglia tra Nuova Taras A e Nuova Taras B, favoriti quest’ultimi visto l’andamento nel girone. Nei quarti, la Nuova Taras seguita da Lo Bianco Andrea piega 9 a 6 l’Arsenal Taranto, mentre la Valle D’Itria regola 2 a 0 i Ragazzi Sprint di Crispiano. Il sodalizio martinese cade, però, in semifinale contro l’arcigna formazione allenata

ASD NUOVA TARAS

ASD NUOVA TARAS

da Cervino, mentre la Nuova Taras A compie un ‘impresa contro lo Statte. In finale arriva il sorriso dei ragazzini di Lo Bianco che raggiungono la coppa con un largo successo, un 6 a 2 che non ha lasciato repliche alla compagine B: super protagonista Diofebo Enzo il quale realizza una tripletta, doppietta di Scarcella e gol di De Pace, dall’altro sponda c’è gloria personale per Tristani che sigla una doppietta personale. Un finale dunque ricco di contenuti e di soddisfazioni che hanno avvolto il calcio giovanile, mister e collaboratori, nella speranza che possa essere l’inizio di un lungo corso fatto tra l’ASI e le varie società giovanili del capoluogo ionico.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

RICORDIAMO CHE GLI ARTICOLI INERENTI IL CAMPIONATO USCIRANNO OGNI MERCOLEDI’/GIOVEDI’ (dalle 17.00) DELLA SETTIMANA, QUELLI INERENTI LA COPPA ITALIA OGNI GIOVEDI’/VENERDI’ (dalle 17.00) DELLA SETTIMANA, ENTRAMBI SUL QUOTIDIANO LOCALE  TARANTO BUONASERA.